Crisi di Coppia? Nel mito di Eros/Amore ( Cupido) c’è la risposta.

[ Prima dell’articolo puoi leggere anche questa breve premessa introduttiva ]

Le crisi di coppia possono essere una opportunità di crescita perché le Relazioni sono una cartina di tornasole del nostro livello di “salute”.

Le Relazioni strette, come la coppia o il rapporto con i figli, ci portano ad un livello di profondità diverso rispetto alle relazioni con gli amici o a quelle di lavoro.

Più in profondità significa che nelle Relazioni strette emergono aspetti nostri che, in altri tipi di relazione, rimangono nascosti.

La soluzione più in voga per uscire da questo dilemma sta diventando, sempre di più, la “fuga dalla relazioni”.

Ci sono vari modi per scappare dalle relazioni, ma quello peggiore è stare in relazione senza esserci nei fatti: sono presente, ma è come se non ci fossi.

Posso affermare con certezza che, al di là delle modalità, quando scappiamo dalle relazioni perdiamo un’occasione di crescere e diventare persone migliori.

L’articolo mette in evidenza come in qualsiasi tipo di relazione debbano essere presenti, il più possibile, due opposti e che, quando non è così, le relazioni sono un pò superficiali, ma non posso dilungarmi troppo adesso.

Buona lettura


Le crisi di coppia o altri tipi di difficoltà, sono sempre indice che, in quella situazione, abbiamo ascluso qualcosa di importante.

Eros o Amore è il figlio di due divinità figlie di Giove che sono Venere e Marte: una la Dea del piacere, l’altro il Dio della guerra.

Cioè Venere è la Dea dell’attrazione, dell’accoppiarsi e dell’unirsi;

Marte è il Dio della distruzione, quello che elimina, che allontana.

Come puoi vedere, proprio dall’inizio, l’Amore è composto da due forze fondamentali e contrapposte.

La coppia e qualsiasi altra relazione vanno in crisi proprio perchè  dall’inizio si è partiti con un bluff/ finzione cioè che l’amore dovesse essere solo Venere e  non potesse essere anche Marte.

E così che ci siamo ritrovati a vivere storie o tutto Marte o tutta noia, sì perchè vivere solo di  Venere…

Se mi segui da un po’ ormai dovresti aver capito che quello che eliminiamo ( proviamo ad eliminare ) dalla nostra vita, Marte in questo caso, poi rientra prepotentemente dalla finestra. 

Cosa succede solitamente quando Marte/Guerra viene allo scoperto?

1) Facciamo saltare tutto: la coppia scoppia.

Non riconosci più il tuo partner , così aggressivo, così rabbioso, così diverso dalla persona tutta amore che avevi conosciuto.

La stessa cosa penserà l’altro di te.

Ma non è questo il problema, questo il falso problema che ha una sua funzione: non fa emergere la verità che sta sotto.

2) Cataloghiamo la guerra/difficoltà  come una cosa banale, un eccezione.

Continuiamo a non voler vedere che insieme all’amore c’è anche la guerra.

Aspettiamo così che la tempesta passi senza imparare la lezione e andiamo avanti fino alla prossima crisi.

In tutte e due i casi, come dicevo all’inizio, perdiamo l’opportunità di trasformare queste difficoltà in una occasione per crescere.

Fino a qua mi sono riferito alle coppie, ma quando si tratta della relazione con i figli, credi che le cose siano diverse?

No che non lo sono, la differenza è che i figli, se sono piccoli, non possono scappare dalla relazione, come possiamo fare noi adulti.

Se “educo”i miei figli escludendo Marte/Guerra, ma anche all’opposto, Venere, allora, difficilmente potrò essere un buon genitore.

E così, che cosa succede quando i figli portano la “guerra” nella nostra vita?

Come riusciremo a relazionarci se noi la “guerra” non la possiamo o non la riusciamo a vivere?

Come per la coppia, la banalizzeremo e cercheremo, in tutti i modi, di metterla a tacere; non perché non sia una cosa buona, ma da fastidio a noi perchè mette in crisi le nostre certezze o equlibri.

E quando Marte fa capolino, e stai certa che succede, cosa succede?

Funziona allo stesso modo anzi ti dirò di più, la matrice di tutto è proprio qui perchè  è dentro di noi che non ci diamo il diritto di essere sia  Venere che Marte:

siamo già divisi all’interno, ci hanno già educato/incasellato così, ed è la causa delle nostre difficoltà .

Abbiamo imparato a mettere a tacere parti di noi e la  stessa cosa facciamo con gli altri: non vogliamo vedere o accettare alcune  parti di loro. 

Un capitolo a parte lo dedicherò al mondo del lavoro e alle aziende, perchè le stesse dinamiche possono aiutarci lì. 

Come posso riassumere in poche parole tutto l’articolo?

Il messaggio è questo: se stai sperimentando delle difficoltà nella coppia, con i figli, sul lavoro o con te stesso, allora ti stai trovando davanti ad una occasione importante per migliorare la qualità della tua vita e di chi si relaziona con te. 

Ti ritrovi e vuoi saperne di più?

Bene, scegli la forma che più preferisci e dimmi la tua: chiedi, racconta, esci dal guscio e inizia a guardarti intorno. 

Perché tutti bianchi e io nero? 

Perchè tutti bianchi non si va da nessuna parte. ( Che barba che noia )

L’amore vero è per prima cosa l’amore per la vita e per noi stessi: sia per le parti “belle”/Venere, che per le parti “brutte”/Marte. 

Il primo passo è questo perchè se non ti conosci te per primo, se non ti accetti te per primo, come potrà farlo il tuo partner, tuo figlio, il tuo capo, etc? 

Puoi migliorare in questo? 

Certo che si, basta darsi una mossa….

Paride. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.