Perché il Carattere è una bufala e perché è un bene andare oltre.

Non so bene come spiegarlo, ma sento da sempre forte la spinta a squarciare la tela del dipinto per vedere sotto che cosa c’è: quali sono le trame che l’artista ha tessuto prima di arrivare all’opera finale?

Non mi accontento mai delle apparenze, e non è un fatto genetico (tutte cazzate) ne quello che viene definito carattere (altra cazzata ).

Il carattere è quello che sei diventato in risposta all’ambiente nel quale hai vissuto, punto.

Il carattere è quello che gli altri hanno voluto che noi fossimo, scartando tutto il resto, scartando tutto ciò che non era di loro piacimento.

Il carattere è la maschera che ci siamo fatti indossare per non andare contro  chi aveva il potere su di noi.

Il carattere è omologazione per sopravvivere  perché, o avevi il carattere che quell’ambiente voleva, oppure ti facevano “morire”, eri deviante e in un modo o nell’altro, dovevi essere ricondotto all’ordine.

Siamo sicuri sia cambiato qualcosa?

Parliamo spesso di carattere per chiudere un oceano in una conchiglia.  

Il carattere non è fisso e immutabile,

C’è un mare, al di la del carattere, che aspetta solo di essere navigato.

Cosa facciamo noi nella coppia o con i figli?

Ci mettiamo in relazioni nelle quali possiamo continuare ad avere quel carattere, facciamo degli incastri che per un po’ funzionano, ma poi viene a galla che non stiamo crescendo e non siamo felici.

Facilmente ci addossiamo le colpe a vicenda fino a quando tutto scoppia irrimediabilmente.

Ma non è colpa dell’altro, non solo dell’altro, è sempre un concorso di colpe. 

Passiamo ai figli. 

I figli ci spingono sempre a modificare il nostro carattere, ci spingono a crescere e a rimetterci in viaggio.

Se non ci spingono non è un bel segno perché significa che sono già belli incasellati, per il nostro piacere e per il loro dispiacere, ma per far piacere a noi……

Cosa facciamo noi davanti a questa spinta?

L’accogliamo o piuttosto la mettiamo a tacere, così anche nostro figlio avrà il suo carattere, che sarà molto simile al nostro (che felicità eh? ), oppure sarà l’opposto ( che tragedia, no? ). 

Cambiare punto di vista sulle ci fa diventare più efficaci perché  risparmiamo tempo, risorse e energia. 

Smettiamo di fare sempre le stesse cose perché iniziamo a capire meglio il nostro mondo. 

Smettiamo di voler cambiare cose che non possono essere cambiate o che richiedono uno sforzo troppo grande. ( bisogna essere anche un po’ furbi )

Tutto per sentirti più padrone della tua vita, più vivo, più consapevole e motivato

P.s. Contattami per saperne di più o rimanere semplicemente aggiornato sugli ultimi articoli. 

Grazie, Paride. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.