Schemi Ripetitivi: come trovare la chiave per uscirne

Schemi Ripetitivi

La chiave per uscirne e ritrovare slancioschemi ripetitivi

Cercare la chiave per uscire dagli schemi ripetitivi può essere considerata una ricerca che ci accomuna tutti perché, quando la vita non si rinnova tende a diventare sempre più piatta.

Ti è mai successo, ma credo di sì, di cercare un mazzo di chiavi un po’ dappertutto, per poi scoprire che le hai sempre avute sotto agli occhi?

Oppure cercare gli occhiali e scoprire di averli avuti tutto il tempo poggiati proprio sulla testa?

Una Storia

Sotto un lampione 
c’è un vecchio ubriaco 
che sta cercando qualcosa.
Si avvicina un poliziotto e 
gli chiede che cosa 
abbia perduto.
«Ho perso le chiavi di casa», 
risponde l’uomo, 
ed entrambi 
si mettono a cercarle.

Dopo aver guardato a lungo, 
il poliziotto chiede 
all’uomo ubriaco 
se è proprio sicuro 
di averle perse lì.

L’altro risponde:
«No, non le ho perse qui, 
ma là dietro», 
e indica un angolo buio 
in fondo alla strada.
«Ma allora perché diamine 
le sta cercando qui?»
«Perché qui c’è più luce!»

Se ci fermiamo alla prima lettura, questa storiella può solo farci sorridere perché la leggiamo come fosse una barzelletta:

un vecchio ubriaco che cerca 
le chiavi non dove le ha perse 
ma dove c'è più luce. 

Un’altra scena classica è quando qualcuno, magari un po’ alticcio, cerca di aprire una macchina, agitando il telecomando dell’apertura in modi bizzarri o provando ad inserire la chiave, magari imprecando, per poi scoprire che non era la sua macchina.

La storiella, a leggerla più in profondità,

descrive il nostro atteggiamento

quando siamo alla ricerca

delle chiave che ci permetta di risolvere qualche difficoltà

la chiave per uscire dagli schemi ripetitivi

o, più semplicemente,

la chiave per ritrovare slancio e

per dare un nuovo senso al nostro viaggio.

Il punto è che per 
ritrovare le chiavi 
dobbiamo necessariamente cercarle 
dove le abbiamo perse 
e non dove c'è più luce. 

schemi ripetitivi

Noi siamo il lampione e il raggio di luce rappresenta il nostro personale modo di vedere le cose che, a sua volta, dipende dal nostro sistema di credenze, valori e convinzioni.

schemi ripetitiviNoi tutti riusciamo ad illuminare solo una piccola parte delle realtà

Come vedi nell’immagine sopra, quella piccola parte è un po’ come fosse un set cinematografico: è il nostro palcoscenico nel quale mettiamo in scena la nostra vita.

Ma come ben sai,

un set cinematografico è una finzione

che ci abbaglia e ci tiene nascosti

molti aspetti della realtà.

 

Più aspetti releghiamo nell’ombra più siamo costretti a mettere in scena qualcosa di sempre più luminoso e abbagliante, ma anche sempre più virtuale.sos relazioni

I social network, in questo senso, sono il palcoscenico perfetto per continuare la recita.

Facebook non è la causa del nostro modo di vivere attuale, ma è, piuttosto, una naturale conseguenza.

Possiamo dire che nei social ci pavoneggiamo, come il pavone che deve convincere la femmina.

schemi ripetitivi

Mostra i suoi prodigi, la sua magnificienza e la sua forza e, così, si candida per accoppiarsi, giusto?

Ma il pavone è “serio” e quello che mostra ha effettivamente una corrispondenza reale con la sua forza vitale.

Possiamo dire che sia così anche per noi?

Quello che mostriamo è veramente ciò che siamo in profondità?

Prendiamola sul ridere e prova ad immaginare l’instagram dei pavoni, con solo  fotografie di ruote magnifiche e colorate, al massimo del loro splendore.

Io me la vedo la Pavona che prima sceglie il pavone che le sembra più forte, poi si incontrano e scopre che era tutto un bluff.

Ora, io uso queste metafore per far passare dei messaggi importanti attraverso delle immagini buffe, ma ricordati il succo

Più aspetti della vita 
releghiamo nell'ombra

più la nostra vita sarà 
come un set cinematografico 
 
Se non cambiamo il nostro modo 
di illuminare il mondo
 
sarà difficile trovare la chiave 
per uscire dagli
schemi ripetitivi

sos relazioni

Quello che molti fanno è al contrario questo: al posto di allargare la superficie che riusciamo ad illuminare, se limitano a girare il lampione, come fosse un faretto, per illuminare zone diverse.

Girare il lampione equivale a cambiare in superficie, a livello delle soluzioni, senza toccare niente in profondità, a livello delle cause.

La prima causa della nostra attuale situazione è sempre da ricercare in tutto ciò che abbiamo escluso dall’inquadratura, per questo la consulenza si focalizza su quello che ho chiamato

Sos Relazioni /Riciclo Emozionale

Come  ritrovare

slancio, energie, risorse e motivazione

riciclando aspetti della vita che abbiamo scartato 

Sos perchè è una consulenza breve che deve servire a rianimare, passami il termine crudo, la situazione:  a me piace chiamarla “scossa”, ma  potrei chiamarla anche una forma di “risveglio”, se non corressi il rischio di essere mal interpretato.

Relazioni non si riferisce solo a quelle classiche, ma il tutto parte dal modificare la relazione con se stessi.

Nella storia del lampione, infatti, puoi associare alla luce la mente conscia o razionale e, alle parti al buio, associare l’inconscio.

La prima relazione, quella più importante è la relazione conscio/inconscio ed è lì che andremo a cercare la chiave, proprio Riclando aspetti, non solo Emozionali, che abbiamo relegato al buio

Perché “Riciclo Emozionale” l’ho già detto sopra.

L’articolo è finito, ma seguiranno dei video e altri scritti per approfondire la situazione nella quale siamo e la mia proposta per uscire dagli schemi ripetitivi. 

Ti Rimetto la stessa immagineschemi ripetitiviGuardala un attimo,

poi chiudi gli occhi

respira e

ascoltati …

Poi dimmi cosa hai sentito 
o cosa ne pensi in generale 
( se vuoi)

E condividi se credi di aver letto 
qualcosa di interessante

Grazie per essere arrivata fino a qua, se vuoi approfondire, senza aspettare il prossimo articolo, ti metto i link per farlo.

Sos Relazioni / Riciclo Emozionale

Punti di Forza della consulenza

Una consulenza speciale

Paride G.